Introduzione

Vi voglio raccontare la nostra “impresa”. Un viaggio di 65 giorni e oltre 11.500 kilometri.
I viaggiatori siamo Rita (Lo Faro) e io, Mimmo (Domenico Modarelli), 55 e 58 anni, all'epoca del viaggio.
Parliamo dei mezzi: un Kangoo Renault 1.9 D da me attrezzato a camper, ricavando un letto di 1.85 x 1.40, frigo, cucina, acqua corrente, wc chimico con bidet, corrente continua ed alternata con batteria ausiliaria, illuminazione autonoma per la parte abitativa; possibilità di stare comodamente seduti al chiuso ad un tavolo; capacità di stivare i viveri per almeno 64 giorni. I viveri sono innanzitutto sughi e legumi già pronti, marmellate, sottoli, tutto preparato in casa da Rita, poi naturalmente pasta, riso, olio, ed alcune scatolette, non mancano alcune bottiglie di vino pugliese per brindare nelle grandi occasioni. I viveri sono stati programmati così da non avere bisogno di nulla se non per le cose fresche.
Sul tetto ho montato un aerodinamico bauletto della Gev di 490 litri. Per montarlo ho dovuto costruire da me un portabagagli, non trovandone di adatti. Il bauletto è servito principalmente a portare delle comodissime spiaggine, ottime per il relax, un barbecue molto pratico acquistato in Portogallo, delle giacche di pelle, pagate pochissimo in Spagna ed un Jamon Iberico “Bellota”, semplicemente fantastico. Questo, a differenza del prosciutto di Parma, che “si scioglie in bocca”, si mastica e come si mastica! E quanto sapore ne vien fuori. Nel bauletto abbiamo anche stivato abbigliamento autunnale e abbondante biancheria, non pensiamo di poter fare troppo spesso il bucato.
Relativamente molto spazio dell'abitacolo ha preso l’attrezzatura fotografica, ridotta al minimo, ma pur sempre costituita da l’indispensabile cavalletto, una Olympus OM1, un piccolo flash e come obiettivi: 24mm, 50mm, 90mm macro, 70/350mm, 500mm e il 1.000mm, quest'ultimo non uscirà mai dalla custodia se non per l’eclisse.
Rita è l’addetta alla cambusa, alla sartoria, alla cucina, alla navigazione, ecc...; Mimmo è il progettista, l’artigiano, l’autista, il fotografo, ecc.... ed ora il raccontatore, mentre Rita è . . . . "LA MEMORIA".
(Se volete saperne di più sulla camperizzazione del Kangoo cliccate su Kangoo Camperizzato )
Siamo finalmente in pensione, dopo tanti guai di ogni genere e abbiamo deciso, avendo un gruzzoletto, di fare un viaggio, che, almeno io, ho lungamente sognato: arrivare a Santiago de Compostela, non per devozione, ma per condividere una meta con milioni di ”viaggiatori” e visitare lungo la strada le cattedrali, monumenti alla fatica umana. Forse la mia vera meta è però Lisbona e ancor più Capo da Roca “Ponta mais ocidental do continente europeu”. Longitudine 9° 30’ W. Dato che ho la fissa dei punti estremi; infatti il prossimo viaggio, penso di farlo con gli stessi mezzi a Capo Nord. (se vuoi leggere il blog di preparazione del nuovo viaggio, clicca qui Capo Nord)
Ci siamo ripromessi di entrare nei campeggio il meno possibile, giusto quando sarà necessario fare il bucato e la doccia, in genere ci serviremo degli ottimi servizi che troveremo nelle stazioni di servizio, nelle stazioni ferroviarie, nei musei ecc. ecc., con un po' di organizzazione, borse capienti per contenere piccole asciugamani e poche piccole altre cose, e un po' di spirito di adattamento, ci si riesce a mantenere sufficientemente puliti. Siamo o non siamo, da buoni tarantini, discendenti degli spartani? (Taranto fu l'unica colonia fondata dagli spartani in Italia).
Cercheremo anche di non prendere mai autostrade, se non per dormirci, sia per il budget, non avendo nessuna fretta preferiamo spendere meglio, sia per vedere la vita reale dei paesini e dei villaggi che le statali attraversano. Cerchiamo le cose più vere, per questo abbiamo in programma la visita dei siti dell’UNESCO che troveremo nella direzione di massima del nostro viaggio.
Una breve nota su questo racconto: intendo fare solo un elenco dei luoghi visitati con qualche considerazione o impressione personale, la loro descrizione la lascio ai professionisti delle guide. Comunque, come vi sarete già accorti, cliccando sui termini sottolineati si aprono pagine specifiche, generalmente della libera enciclopedia Wikipedia. Per quanto riguarda le foto, ne ho fatto più di un migliaio e ho scelto quelle che meno ricordano le cartoline. (Cliccando sulle foto si aprono a schermo pieno, premendo Alt e <- contemporaneamente si torna al testo)

11 commenti:

Rita & Mimmo ha detto...

Stojan Deprato (Leggete i suoi racconti di viaggio in Scandinavia www.deprato.it), per altre vie ci scrive questo commento.

Ciao Rita e Mimmo,

grazie per la lettera e per i complimenti per i nostro lavoro sui diari. Ho visto il vostro diario da Portogallo e vedo che anche voi non scherzate! Bravi! Belle foto! Chiedete la mia opinione. La faccio molto volentieri e amichevolmente:

Sulle piccole foto, sarebbe bene fare una piccola descrizione della foto, nome della città o l’altro, cosi che si vede subito di che cosa si tratta, per non cercare nel testo. Il titolo si accende quando si copre la foto con il cursore e si spegne da solo dopo ca. 5 secondi. Io ho fatto cosi per le mie foto e le cartine (ho scoperto altro ieri che ho dimenticato mettere i titoli per il 2004 e adesso comincio fare anche quello), ma vedo che avete i titoli per i filmati e allora perché non anche per le foto. Se siete riusciti mettere i slides con la musica, non dovrebbe essere un problema fare anche una cartina del itinerario per ogni giorno (sono pochi Kb).

Risposta di Rita e Mimmo

Si può fare rivoluzionando un po' il lavoro fatto. Appena avremo tempo ci metteremo all'opera.

dede ha detto...

ricambio la visita con piacere, e vedo che di cose in comune ne abbiamo parecchie, comprese molte mete di viaggio (Portogallo, Capo Nord) Avremo argomenti di cui parlare, a presto. Dede

Juxstyx ha detto...

per le immagini grandi in fondo,devi aggiungere i gadget,a personalizza profilo..aggiungi gadget e poi scegli foto/immagine..Ciao

Isabel ha detto...

Ho visitato il vostro blog che mi è piaciuto molto e vi ho aggiunto ai link dei miei due blog, mi è piaciuto
molto anche l'ideia del Kangoo camperizzato, Quissà un giorno mi lo costruisco anch'io. Un abbraccio.

Pixel ha detto...

La creatività non ha limiti e voi ne siete la prova vivente, l'idea del kango camperizzato è semplicemente fantastica! L'idea del viaggio, l'avventura in 65 giorni, credo sia il sogno di ognuno di noi...forse perchè ci fa sentire un senso di libertà che nessun giorno festivo ci può dare. Bello davvero bello! L'attrezzatura fotografica desiderosa di ricordi, di un ritaglio di vita: quella vera! Un ritaglio di vita piena di valori, i più importanti: la gioia di vivere! Vi seguiro' mimmo e Rita...e gustando alcuni piatti di cui conosco bene il sapore penserò ancora a voi e a quanta strada avete fatto per provarli! A presto.

Isabel ha detto...

Cara Rita e Mimmo.Sapendo che vi piacce le riccette portoghese, ho scritta un'altra sul mio blog dedicata a voi ho aggiunto il vostro link.Spero questo sia cosa gradita.
Un baccio a tutti i due e semmai venite da queste parti sarette i miei ospiti graditi.Uè si cucinerà solo e ESCLUSIVAMENTE PORTOGHESE.Voglio che sapiate che a mia Figlia Katy (Pixel)vi ha trovate una bellissima coppia simpatica e piena di vita. Un baccione
Parreira Isabel
Località S. Domenico II n° 84
Rigomagno-Sinalunga 53048 (SI)

Pagnottina ha detto...

Ciao Rita, Mimmo, certo che siete viaggiatori incalliti!!! E, devo dedurre, anche ottimi buongustai!! :D
Grazie della visita al mio bloghetto e grazie anche delle informazioni sui viaggi e sui vari espedienti a cui potrò attingere sicuramente.
Fantasia e creatività non vi mancano complimenti!!
A presto da Pagnottina. :D

Rita & Mimmo ha detto...

Ringraziamo tutti per le belle ed incoraggianti parole. Visitiamo i vostri blogs e vi ringraziamo di quello che ci dedicate e delle numerose citazioni.
Arrileggerci

neve di marzo ha detto...

che viaggiatori esperti vi invidio!Portateci notizie dai luoghi che vedrete,soprattutto gastronomiche!

neve di marzo ha detto...

caro mimmo la mia pasta sfoglia e' qui http://17modidimangiareilmango.blogspot.com/2011/08/pasta-sfogliala-mai-ricetta-passo-passo.html
te la farei io se potessi,per farmi perdonare dell'antipatica risposta sulle cozze.Un salutone anche a Rita!

Rita & Mimmo ha detto...

@ Neve di Marzo le notizie anche gastronomiche, ci sono, è uno dei nostri interessi ma quando si viaggia preferiamo diamo più importanza ad altro. Per questo c'è il blog di cucina con alcune ricette che derivano dai viaggi ed è: http://cucinasuditalia.blogspot.com/
Ciao

P.s. Grave non è sbagliare, grave è non ammetterlo e correggersi.

Questo blog non rappresenta ad alcun titolo una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.Il blog declina ogni resposabilità nel caso in cui la gratuità dei siti consigliati venisse meno.Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 07 marzo 2001.Alcune immagini e articoli presenti in questo blog sono state ottenute via Internet e come tali ritenute di pubblico dominio: di conseguenza, sono state usate senza nessuna intenzione di infrangere copyright.